Ulteriori interventi

Immagine
ICD Implantation
grey
top_left
Off

Esami con un dispositivo cardiaco impiantabile

Molti test e procedure mediche non influenzano il tuo dispositivo. Alcune procedure mediche, come la risonanza magnetica (MRI), possono essere effettuate solo se il medico osserva alcune precauzioni di sicurezza. Per informazioni dettagliate sei pregato di consultare il nostro OPUSCOLO sulla compatibilità elettromagnetica dei dispositivi impiantabili.

Contatti

BIOTRONIK ITALIA S.p.A.

info@biotronik.it
+39 02 274394200

 


Mostra la tua carta identificativa del paziente
MRI con un dispositivo cardiaco
Mostra la tua carta identificativa del paziente
Immagine
Show Your Patient ID

Mostra la tua carta identificativa del paziente

Parla con il tuo cardiologo per valutare i rischi e benefici potenziali di una procedura medica. Prima di ogni esame, informa sempre il personale medico che hai un dispositivo pacemaker, ICD o CRT. Idealmente, mostra sempre la tua CARTA IDENTIFICATIVA DEL PAZIENTE.

MRI con un dispositivo cardiaco
Immagine
MRIs with a Heart Device

MRIs with a Heart Device

Le scansioni MRI sono tra le più importanti procedure diagnostiche al giorno d'oggi. Esse forniscono immagini ad alta precisione di tessuti ed organi, e sono diventate indispensabili nella diagnosi di malattie neurologiche, ictus, tumori e malattie delle articolazioni. Fino a poco tempo fa, i pazienti con un pacemaker o un defibrillatore non potevano sottoporsi ad una risonanza magnetica a causa dei campi magnetici intensi. L'ultima generazione di pacemaker, ICD e CRT con tecnologia ProMRI BIOTRONIK consente ai pazienti con dispositivi cardiaci di sottoporsi ad esami di risonanza magnetica in determinate circostanze.

Informa il radiologo che hai un dispositivo cardiaco impiantabile prima dell’esame di risonanza magnetica. Il radiologo può eseguire un CONTROLLO DEL SISTEMA PROMRI per accertarsi se e in quali condizioni il dispositivo impiantabile è compatibile con la risonanza magnetica.

E’ importante contattare prima della risonanza magnetica anche il tuo cardiologo, in quanto dovrà preparare il sistema per l’esame. Dopo la risonanza magnetica, torna a visitare di nuovo il cardiologo, in modo che il dispositivo possa essere programmato con le impostazioni pre-scansione MRI.