Terapia di resincronizzazione cardiaca CRT-P

Immagine
Cardiac Resynchronization Therapy CRT-P
grey
top_left
Off

Procedure

Cos’è la CRT-P?

La CRT-P è la terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) con pacemaker impiantabile, indicata per i pazienti con insufficienza cardiaca. Il dispositivo controlla il ritmo del cuore, rileva le irregolarità e le corregge con impulsi elettrici. La CRT-P differisce dagli altri tipi di pacemaker impiantabili, in quanto aiuta le camere inferiori del cuore - i ventricoli – a lavorare in tandem. Per fare questo, i dispositivi CRT-P hanno tre fili che forniscono energia al cuore, invece che uno o due, come negli altri pacemaker. La CRT-P migliora l'efficacia del cuore e aumenta il flusso sanguigno. Migliorano i sintomi di insufficienza cardiaca come stanchezza, mancanza di respiro e intolleranza all'esercizio. La terapia di risincronizzazione cardiaca riduce significativamente il rischio di eventi cardiaci fatali. La qualità della vita di molti pazienti migliora significativamente con un dispositivo CRT-P. Per impiantare un dispositivo con terapia CRT-P è necessario un intervento chirurgico.


Prima dell’intervento chirurgico

Il medico fornisce istruzioni dettagliate su come prepararsi per l'intervento chirurgico. Di solito, viene consigliato di interrompere l'assunzione di farmaci per fluidificare il sangue diversi giorni prima dell'intervento chirurgico. Se si prendono regolarmente altri farmaci, chiedere al medico se si deve continuare a prenderli prima della procedura. Inoltre, non si deve mangiare per circa 12 ore prima l'impianto.


Impianto di dispositivo CRT-P

La procedura di impianto di un dispositivo CRT-P è relativamente semplice e dura da due a quattro ore. Non è un intervento chirurgico a cuore aperto. Vengono somministrati farmaci antibiotici per ridurre il rischio di infezione. L'intervento viene eseguito in anestesia locale e, talvolta, con breve sedazione.

Dopo aver preparato il sito di incisione, il chirurgo farà un piccolo taglio nella parte superiore del torace, al di sotto la spalla. Il chirurgo inserisce tre fili in una grande vena vicino alla clavicola. Utilizzando raggi X per la visione, il chirurgo guiderà i fili nelle vene per posizionarli nelle camere superiori e inferiori del cuore. Successivamente il dispositivo CRT-P viene posizionato in una tasca creata sotto la pelle vicino all’incisione. Il chirurgo collega poi i fili al dispositivo e lo programma in base alle esigenze mediche del paziente. Dopo un test per verificare che la terapia CRT-P funzioni correttamente, il chirurgo chiude l'incisione con qualche punto di sutura.


Dopo l’impianto

Di solito si rimane in ospedale per un paio di giorni dopo l'impianto. Ascoltare con attenzione il proprio medico e seguire le sue istruzioni.

A casa, tenere sotto controllo la guarigione dell'incisione. La gamma movimento degli arti sarà probabilmente limitata fino a quando la ferita è completamente guarita. In alcuni pazienti, il dispositivo CRT-P forma un piccolo rigonfiamento visibile sotto la pelle. La maggior parte dei pazienti si abitua rapidamente e presto non se ne accorge più.

I campi magnetici e radiazioni elettromagnetiche possono influenzare la funzionalità del dispositivo CRT-P. Chiedere al proprio medico quali tipi di apparecchiature possono influenzare il dispositivo CRT-P e come evitarle. Consultare inoltre l'opuscolo paziente che verrà consegnato dal proprio medico. I nuovi dispositivi BIOTRONIK CRT-P includono la tecnologia ProMRI®. E’ possibile controllare qui se il dispositivo è stato approvato per la risonanza magnetica (MRI). Portare sempre con sé la carta di identificazione del paziente. In caso di emergenza medica, la carta di identificazione del paziente previene il personale medico dall’eseguire test e procedure che interferiscono con il dispositivo.
In caso di domande sul dispositivo CRT-P, contattare il team di servizio BIOTRONIK via e-mail a patients@biotronik.com.